Metronapoli.it

FacebookYoutubeRSSTwitter

E-Magazine & Web TV della Citta' Metropolitana di Napoli - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000

Afragola, Rappresentanza scolaresca dellIstituto di Istruzione Superiore Statale Sereni alla seduta del Consiglio Comunale

23/3/2018 - L'iniziativa nell'ambito di un progetto della scuola

Afragola . Studentesse e studenti dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore Statale “Emilio Sereni” di Afragola – Cardito hanno assistito ai lavori della seduta del Consiglio Comunale di Afragola tenutasi lo scorso 21 marzo 2018 nella rinnovata sala consiliare del palazzo municipale. Gli alunni della classe II sezione C (settore economico, indirizzo turismo) dell’Istituto “Emilio Sereni”, accompagnati dalla docente di Economia e Diritto, prof.ssa Filomena Valeriano prima dell’inizio della riunione del Consiglio Comunale hanno effettuato una breve visita del Palazzo municipale, partendo dal salone Moriani per poi raggiungere  la ristrutturata sala consiliare dove sono stati salutati dal Sindaco on. Domenico Tuccillo. Nell’aprire i lavori del consiglio Comunale il Presidente prof. Antonio Pannone ha ringraziato la dirigente del Sereni professoressa Daniela Costanzo ed il team dei docenti che si sono impegnati per realizzare l’incontro degli studenti con le istituzioni locali sottolineando l’augurio “..che aver assistito ai lavori del Consiglio comunale possa rappresentare per le studentesse e gli studenti una proficua esperienza di arricchimento dei loro percorsi formativi orientati all’obiettivo di una effettiva conoscenza dei principi, delle regole e delle dinamiche funzionali delle Istituzioni locali.” “La politica e le istituzioni hanno – ha aggiunto Pannone -bisogno dei giovani, perché essi possono animarle e rinnovarle con i loro comportamenti e con le loro sollecitazioni, partendo dalle situazioni che vivono ogni giorno, dai problemi che affrontano nei vari contesti in cui sono attivi, dalla famiglia alla scuola, dall’associazionismo agli ambienti di lavoro. La cittadinanza non si può ridurre solo ad un elenco di diritti e doveri.

V.A. / m.e