Metronapoli.it

FacebookYoutubeRSSTwitter

E-Magazine & Web TV della Citta' Metropolitana di Napoli - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000

FESTIVAL DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE CITTA’ METROPOLITANA DI NAPOLI “PIAZZA DELLA SOSTENIBILITA’” 25 MAGGIO 2018.

25/5/2018 - Le Città metropolitane  d’Italia hanno recepito gli obiettivi dell’Agenda Globale per lo sviluppo sostenibile e la Carta di Bologna per l’Ambiente (sottoscritta dai Sindaci Metropolitani l’8 giugno 2017 in occasione del G7 Ambiente). Questa Carta prevede che ciascuna Città metropolitana si doti  della propria Agenda per lo sviluppo sostenibile. In questo quadro il prossimo venerdì 25 maggio si terrà il FESTIVAL DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE DELLA CITTA’ METROPOLITANA DI NAPOLI. Saranno allestiti nel cortile e nella piazza Matteotti spazi espositivi e gazebo. Sono previste alcune performance musicali.

 L’iniziativa, che si svolge in contemporanea ad altre simili realizzate nelle  Città Metropolitane italiane, rappresenta il principale contributo alla “Settimana europea dello sviluppo sostenibile” (Esdw). Al centro degli eventi vi è l’obiettivo di “ Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili”.  La giornata si articolerà in un workshop tematico che si svolgerà nella sala Cirillo di Palazzo Matteotti,  a partire dalle ore 10 e che avrà come tema: LA CITTA’ METROPOLITANA DI NAPOLI  PER LA SOSTENIBILITA  AMBIENTALE:  AZIONI E PROGETTI INNOVATIVI Sono previsti gli interventi di apertura del vicesindaco metropolitano, Salvatore Pace e del consigliere delegato all’ambiente, Paolo Tozzi.

 

Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda Globale per lo sviluppo sostenibile e i relativi 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs nell’acronimo inglese), articolati in 169 Target da raggiungere entro il 2030. È un evento storico, sotto diversi punti di vista. I

È stato espresso un chiaro giudizio sull’insostenibilità dell’attuale modello di sviluppo, non solo sul piano ambientale, ma anche su quello economico e sociale. In questo modo, ed è questo il carattere fortemente innovativo dell’Agenda, viene definitivamente superata l’idea che la sostenibilità sia unicamente una questione ambientale e si afferma una visione integrata delle diverse dimensioni dello sviluppo; tutti i Paesi sono chiamati a contribuire allo sforzo di portare il mondo su un sentiero sostenibile, senza più distinzione tra Paesi sviluppati, emergenti e in via di sviluppo, anche se evidentemente le problematiche possono essere diverse a seconda del livello di sviluppo conseguito.

Ciò vuol dire che ogni Paese deve impegnarsi a definire una propria strategia di sviluppo sostenibile che consenta di raggiungere gli SDGs, rendicontando sui risultati conseguiti all’interno di un processo coordinato dall’Onu; l’attuazione dell’Agenda richiede un forte coinvolgimento di tutte le componenti della società, dalle imprese al settore pubblico, dalla società civile alle istituzioni filantropiche, dalle università e centri di ricerca agli operatori dell’informazione e della cultura.

Il processo di cambiamento del modello di sviluppo verrà monitorato attraverso un complesso sistema basato su 17 Obiettivi, 169 Target e oltre 240 indicatori. Sarà rispetto a tali parametri che ciascun Paese verrà valutato periodicamente in sede Onu e dalle opinioni pubbliche nazionali e internazionali.

Le Città metropolitane  d’Italia hanno recepito gli obiettivi dell’Agenda Globale per lo sviluppo sostenibile e la Carta di Bologna per l’Ambiente (sottoscritta dai Sindaci Metropolitani l’8 giugno 2017 in occasione del G7 Ambiente) prevede che ciascuna città si doti  della propria Agenda Metropolitana per lo sviluppo sostenibile.

Il Festival rappresenta il principale contributo italiano alla Settimana europea dello sviluppo sostenibile (Esdw) e si svolgerà nell’arco di 17 giorni, dal 22 maggio al 7 giugno, durante i quali si terranno eventi (come convegni, seminari, workshop, mostre, spettacoli, presentazioni di libri, manifestazioni di valorizzazione del territorio) per richiamare l’attenzione sia sui 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile, sia su dimensioni trasversali che caratterizzano l’Agenda 2030, dall’educazione alla finanza, dagli strumenti per il disegno e la valutazione delle politiche alle modifiche degli assetti istituzionali per favorire il percorso verso la sostenibilità.

Durante il Festival e per tutta la sua durata, in ciascuna Città Metropolitana si predisporranno le Piazze della sostenibilità con un programma di iniziative curate insieme alle associazioni che fanno parte di ASvIS. Nella giornata di Venerdì 25 Maggio nelle piazze si svolgeranno gli eventi dedicati al goal 11  - “ Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili.”

Inoltre il Festival vuole dare voce a cittadini, imprese, amministrazioni locali e  società civile per favorire il confronto e la condivisione di best practice sui temi dell’Agenda 2030. È infatti fondamentale una collaborazione di tutte/i e ai diversi livelli istituzionale, politico, imprenditoriale ed accademico , oltre che dei cittadini, per far sì che lo sviluppo sostenibile diventi la cornice di riferimento dell’agenda nazionale, politica ed economica. 

 

 

Agenda Globale 2030 per lo sviluppo sostenibile  -  Goal 11: Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili

 

 

 

 

PROGRAMMA ore 9.00 – ore 17.00
Workshop tematico: Ore  10.00  - SALA CIRILLO 
A CITTA’ METROPOLITANA DI NAPOLI  PER LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE:  AZIONI E PROGETTI INNOVATIVI
 

Programma

 

Ore 10.00: Registrazione dei partecipanti
Saluti  istituzionali  Vice  Sindaco Metropolitano   - Prof. Salvatore Pace

 

Ore 10.45: Interventi
dott. Paolo Tozzi Consigliere con delega all’Ambiente -   Città Metropolitana Napoli
Azioni e progetti  della CM  per la sostenibilità ambientale

per le AREE VERDI

 

dott. Eduardo Pinto:  Vice Presidente del Comitato Unico di Garanzia – Università degli Studii Federico Secondo – Dirigente Area Tecnico Scientifica del Real Orto Botanico di Napoli;

Prof. Matteo Lorito: Direttore del Dipartimento di Agraria – Università di Napoli Federico II

 

dott.  Agostino Casillo:  Presidente Parco Nazionale del Vesuvio

per l'EFFICIENZA ENERGETICA

 

Ing. Angelo Venezia  (Energymanager Direzione  Ambiente, Sviluppo del territorio  Città Metropolitana di Napoli) "L’Efficienza Energetica in Città Metropolitana: il Fotovoltaico  sulle scuole"

Dr. Luigi Di Fraia (Armena Sviluppo - Agenzia di Sviluppo dell’area Metropolitana di Napoli) "i controlli degli impianti termici nella  CM  di Napoli"

dott. Giovanni Sabatino (Presidente dell’Ente Regionale Riserva Naturale del Volturno)

 

Ing.Michele Macaluso (Agenzia Napoletana Energia ed Ambiente) "i finanziamenti e l’opportunità per i privati e le pubbliche amministrazioni"

dott.ssa Carla Majorano (Wwf Campania): "Cambiamenti di stili di vita  per la sostenibilità ambientale".

12:30  Dibattito e proposte
13.00 Conclusioni

Moderatore  Michele Macaluso – Direttore Anea.

 

 

SEDE  PIAZZA MATTEOTTI :

  • ALLESTIMENTO SPAZI ESPOSITIVI: GAZEBO, DISTRIBUZIONE BROUCHURE,
  •  DISTRIBUZIONE PIANTINE
  •  PERFORMANCE MUSICALI

Le performance  musicali  hanno la finalità di rappresentare  un invito per la cittadinanza a partecipare alle attività all’interno del Palazzo  e vivere  il contesto istituzionale  inclusivo e partecipativo  e  a sentirsi soggetti  attivi  delle  azioni in tema di sviluppo sostenibile  che l’Ente  promuove e realizza su tutto il territorio metropolitano  e in rete a livello nazionale con  le atre  realtà urbane.