Metronapoli.it

FacebookYoutubeRSSTwitter

E-Magazine & Web TV della Citta' Metropolitana di Napoli - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000

Aggressiane a Roma a sede ANPI

9/12/2018 - Dichiarazione di Salvatore Pace Vice Sindaco Città Metropolitana di Napoli: In una Nazione che si è rigenerata dopo aver sconfitto il fascismo attraverso una dura lotta di liberazione, riemerge la feccia della storia nazionale, rilegittimata, blandita, tutelata da parte di figure importanti della maggioranza parlamentare e del Governo, cioè da parte di chi dovrebbe difenderci dalla teppaglia fascista.

"Il riemergere sfrontato ed incontrastato del fascismo nel nostro Paese- afferma il vice sindaco metropolitano di Napoli Salvatore Pace - ha visto, nell'attacco all'associazione Partigiani di Roma, l'ennesimo tentativo di aggredire gli spazi democratici e della memoria storica del Paese. In uno Stato in cui la Costituzione vieta la ricostituzione del partito fascista - prosegue Pace - ,  in una Nazione che si è rigenerata dopo aver sconfitto il fascismo attraverso una dura lotta di liberazione, riemerge la feccia della storia nazionale, rilegittimata,  blandita, tutelata da parte di figure importanti della maggioranza parlamentare e del Governo, cioè da parte di chi dovrebbe difenderci dalla teppaglia fascista.
Auspichiamo - conclude Pace - che fin quando in Italia vige questa Costituzione,  Parlamento, Governo, Magistratura, Forze dell'Ordine, Istituzioni tutte,  affrontino  la cosa quale essa è, cioè un crimine. 
 
Nell'esprimere ls massima solidarietà all'ANPI, richiamiamo anche la Politica a riappropriarsi dell'onestà, della pulizia morale e della premura per il popolo che  costituiscono tuttora il più grande lascito che i Partigiani hanno lasciato al Paese."