Metronapoli.it

FacebookYoutubeRSSTwitter

E-Magazine & Web TV della Citta' Metropolitana di Napoli - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000

STRADE; IL SINDACO METROPOLITANO APPROVA PROGETTI PER TRE ACCORDI QUADRO PER COMPLESSIVI 13.500.000 EURO

12/12/2018 - Il Sindaco metropolitano, Luigi de Magistris, ha approvato oggi tre delibere contenenti i progetti per l’affidamento di tre “accordi quadro” per la realizzazione di interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle strade di pertinenza della Cittŕ Metropolitana di Napoli.

Si tratta di un investimento complessivo di oltre 13.500.000,euro, parte dell’avanzo di bilancio utilizzato per realizzare il “piano strategico metropolitano triennale che ha identificato le zone omogenee per gli interventi” e che prevede, per la sua realizzazione, la destinazione dell’intero avanzo di amministrazione disponibile seguendo due direttrici di intervento: a) sviluppo economico e sociale del territorio, b) incremento della qualità della vita tramite la salvaguardia dell’ambiente.

I lavori riguarderanno le strade ricadenti in  numerose località dell’Area Metropolitana di Napoli. In particolare saranno finanziati lavori per circa 5.000.000 per le strade della zona occidentale ( Ischia, Procida, Patria, Arco Felice, Cassano, Ripuaria, Miliscola, Capri e Volla. Oltre che S. Maria a Cubito, Boscoreale-Boscotrecase, S. Giorgio a Cremano e Sant’Anastasia. Sono previsti anche interventi nelle strade ricadenti nei territori di Pompei, Torre Annunziata, S. Antonio Abate, Casola, Lettere, Castellammare, Pompei Faito e zona Sorrentina.

Altri 5.000.000 di euro saranno destinati per lavori sulla rete viaria della zona orientale sulle strade Ponte dei cani,

Pomigliano-Acerra, Nola-Visciano, ex SS 162 Valle Caudina, Gaudello, Pianillo, Poggiomarino, Nola-Cancello, Fressuriello sud, Marigliano Somma sud, Nola-Castellammare, Pianillo Palma. Sono previsti interventi anche per le strade Fressuriello nord, Marigliano-Somma nord, Boscofangone e Brusciano-Mariglianella, Afragola, Nolano-Sarnese e Vallo di Lauro, Nola-S.Gennaro.

 

L’ultimo Accordo quadro,  che verrà finanziato con 3.739.600 euro, permetterà di intervenire con lavori di sistemazione e ripavimentazione della rete stradale del gruppo Assi a scorrimento veloce. In particolare sono previsti lavori di sistemazione della Circumvallazione Esterna e relativi raccordi, dell’ex SS 87, Sannitica, ex SS 162 del Centro Direzionale, la SP 500 perimetrale di Melito.

Gli interventi verranno realizzati con lo strumento dell’”Accordo Quadro” che prevederà le condizioni alle quali l’operatore economico scelto si obbliga ad eseguire gli interventi che di volta in volta si renderanno necessari e che gli verranno richiesti, con appositi successivi atti negoziali (contratti applicativi).

Questo strumento assicura una migliore programmazione dei fabbisogni, la semplificazione e la standardizzazione delle procedure di affidamento dei singoli appalti con il conseguente risparmio economico, una maggiore trasparenza delle procedure di affidamento, un miglior controllo della spesa, una maggiore efficienza e, non ultimo, un risparmio nelle spese di gestione della procedura medesima.

“Con questi interventi – ha affermato il sindaco metropolitano, Luigi de Magistris, si dà inizio alla realizzazione della parte del  “piano strategico metropolitano triennale” che, utilizzando l’intero avanzo di bilancio disponibile permetterà di intervenire in modo molto significativo nella realtà dell’area Metropolitana di Napoli migliorando la mobilità degli abitanti, incentivando i flussi turistici e realizzando una importante ricaduta economica sui territori”. 

"Finora - ha aggiunto il Consigliere Metropolitano Delegato alle Strade, Raffaele Cacciapuoti - la Città Metropolitana ha compiuto ogni sforzo possibile per cercare di garantire, a fronte di tagli sempre più indiscriminati da parte del Governo, condizioni di sicurezza e di efficienza adeguate alla rete stradale metropolitana di competenza. Ora che il quadro normativo consente di poter utilizzare maggiori risorse del nostro avanzo di amministrazione, abbiamo immediatamente attivato le nostre strutture tecniche per disporre il massimo investimento possibile per poter finalmente programmare un vero cambio di passo per il sistema della mobilità sull'intero territorio".