Metronapoli.it

FacebookYoutubeRSSTwitter

E-Magazine & Web TV della Citta' Metropolitana di Napoli - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000

Fotografia Sociale, disponibile e gratis il calendario 2019

2/1/2019 - Il calendario, in distribuzione gratuita on line, vuole essere un testimone culturale del tempo immobile che accompagna alcune realtÓ sociali di questa cittÓ, le fotografie realizzate in anni diversi sembrano collegate ad un unico arco temporale, quello del fare quotidiano. Come richiedere il calendario

Fotografia Sociale è nata nel 2003, con l’intento di favorire la documentazione visiva della realtà sociale di Napoli. È un progetto no profit promosso e autofinanziato dall’associazione culturale No Comment. L’iniziativa ha coinvolto, durante questi anni, centinaia di giovani e meno giovani, attraverso la partecipazione ai corsi gratuiti per la conoscenza e l’uso delle tecniche fotografiche di base. Da questa esperienza, oltre ai dibattiti nelle scuole, sono stati realizzati video e allestite mostre. Una, sul centro antico di Napoli, è stata ospite presso la Willy-Brandt-Haus a Berlino, fu curata da Caterina Arcidiacono – professore di psicologia sociale e di comunità all’Università Federico II di Napoli e vicepresidente della Fondazione Laboratorio Mediterraneo. Questo calendario, in distribuzione gratuita on line, vuole essere un testimone culturale del tempo immobile che accompagna alcune realtà sociali di questa città, le fotografie realizzate in anni diversi sembrano collegate ad un unico arco temporale, quello del fare quotidiano.

Il calendario può essere richiesto all’indirizzo fotografiasociale@gmail.com, al mittente saranno inviati via mail i file ad alta risoluzione, per stampe fino a 24x30 cm . Il calendario non è in vendita e non può essere commercializzato. Dopo l’uso le immagini, private dei mesi, potranno essere conservate o riposte in cornice. Il progetto Fotografia Sociale se riuscirà a trovare una sede, partirà anche quest’anno, ad Aprile.

Antonio Alfano, Giornalista è il Presidente dell' associazione culturale No Comment

http://associazionenocomment.blogspot.com/