Metronapoli.it

FacebookYoutubeRSSTwitter

E-Magazine & Web TV della Citta' Metropolitana di Napoli - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000

Comune di Mariglianella, Continua l’attività del Banco Alimentare per l’anno 2019.

23/1/2019 - L’Amministrazione Comunale di Mariglianella, guidata dal Sindaco Felice Di Maiolo, garantisce la continuità del Banco Alimentare locale per le attività dell’Assessorato alle Politiche Sociali retto da Luisa Cucca. Con Delibera Giuntale n. 86 del 2017, avveniva l’adesione, su proposta del Responsabile del Servizio Affari Generali, dott. Francesco Principato, al Progetto “Condividere i bisogni per condividere il senso della vita” per il triennio 2018/2020 mediante la sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa con l’Associazione Banco Alimentare Campania Onlus.

Vengono rinnovate le procedure per assicurare l’erogazione di un pacco mensile contenente prodotti

alimentari, da gennaio a dicembre 2019, escluso il mese di agosto, a n. 170 nuclei familiari residenti a

Mariglianella in comprovate condizioni di disagio economico.

Con manifesto cartaceo, a firma del Sindaco Di Maiolo, dell’Assessore Cucca e del responsabile del Serviziio

AA. GG. Dott. Principato, e tramite il sito istituzionale del Comune di Mariglianella, la Cittadinanza viene

esaustivamente informata con uno specifico Avviso Pubblico, emanato in esecuzione della Determina

Dirigenziale del Servizio AA.GG. n. 17/2019, mentre il competente Ufficio dei Servizi Sociali sta raccogliendo

le domande che vanno prodotte rispettando l’apposito modello scaricabile dal sito istituzionale

www.comune.mariglianella.na.it oppure può essere ritirato presso l’Ufficio del Segretariato Sociale della Sede

Comunale in via Parrocchia.

Alla data del citato Avviso i richiedenti dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti, pena l’esclusione dal

beneficio: residenza nel Comune di Mariglianella; reddito ISEE inferiore o pari al valore economico delle fasce

di accesso di seguito indicate; assenza di assistenza alimentare da parte di altri Organismi che forniscono aiuti

alimentari sul territorio.

Le fasce reddituali di accesso sono definite in base al numero dei componenti il nucleo familiare e utilizzando

come parametro di riferimento il Minimo Vitale (trattamento pensionistico minimo annuo riservato ai lavoratori

dipendenti o autonomi pari, per il 2019, ad € 513,01 x 13 mensilità, per complessivi € 6.669,13 annui).

All’istanza, debitamente compilata in ogni sua parte e sottoscritta, va allegata la seguente documentazione

1. copia del documento di riconoscimento in corso di validità e del codice fiscale sia del richiedente che di tutti

i componenti il nucleo familiare;

2. copia del documento di riconoscimento in corso di validità delle persone espressamente delegate dal

richiedente al ritiro del pacco;

3. attestazione ISEE in corso di validità con scadenza 15.01.2020, priva di annotazioni di omissioni /difformità;

4. dichiarazione sostitutiva di certificazione relativa alle fonti di sostentamento della persona in caso di

attestazione ISEE pari a zero/0,00 allegando documento di riconoscimento in corso di validità e codice fiscale

del soggetto che presta aiuto economico;

5. copia permesso di soggiorno per i cittadini extracomunitari in corso di validità;

6. copia di eventuale provvedimento di sfratto dell’abitazione;

7. copia di eventuale provvedimento restrittivo della libertà emanato da parte dell’Autorità giudiziaria.

Le istanze, corredate della necessaria documentazione, dovranno essere presentate a mano, in busta chiusa,

presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Mariglianella, entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 28.02.2019, a

pena di esclusione.

Sulla busta, oltre alle indicazioni del mittente e del destinatario, dovrà essere riportata la dicitura: “Sostegno

alimentare - Anno 2019”. Le domande non sottoscritte e non compilate correttamente in ogni sua parte e/o

mancanti dei documenti obbligatori richiesti e/o corredate da attestazione ISEE recante annotazioni di

omissioni/difformità saranno escluse.

A parità di requisiti, saranno applicati i seguenti criteri di priorità : presenza nel nucleo familiare del maggior

numero di minori di età inferiore a sei anni ; nucleo familiare sottoposto a provvedimento di sfratto

dell’abitazione; nucleo familiare in cui l’unico percettore di reddito è sottoposto a provvedimento restrittivo

della libertà personale da parte dell’autorità giudiziaria.