Metronapoli.it

FacebookYoutubeRSSTwitter

E-Magazine & Web TV della Citta' Metropolitana di Napoli - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000

Castellammare, ecco il "Dopo di Noi": percorsi per il benessere e l'inclusione sociale

3/7/2019 - Dopo la prima fase dedicata ai percorsi di autonomia per i diversamente abili in ambito lavorativo e abitativo, la seconda si basa sulla ricerca di soluzioni residenziali


"L’obiettivo del 'Dopo di Noi' consiste nell’avviare percorsi che favoriscano il benessere, la piena inclusione sociale e l'autonomia delle persone con disabilità, principalmente su due assi: casa e lavoro. E su questi presupposti si fonda l’avviso pubblico che, di fatto, chiude il percorso del 'Dopo di Noi', avviato dal Comune di Castellammare di Stabia e dall’Ambito N27, per offrire opportunità per i diversamente abili che non godono del necessario supporto familiare". Così Gaetano Cimmino, sindaco di Castellammare di Stabia.

 


"Dopo la prima fase dedicata ai percorsi di autonomia per i diversamente abili in ambito lavorativo e abitativo, la seconda si basa sulla ricerca di soluzioni residenziali innovative e accessibili, ossia ambienti in cui possano sentirsi accuditi e realizzare percorsi di vita individuale e autodeterminata". Così Antonella Esposito, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Castellammare di Stabia.

"Le istanze - prosegue l'assessore Esposito - dovranno essere presentate entro le ore 12.00 di mercoledì 17 luglio e dovranno essere corredate da un progetto individualizzato redatto dal richiedente, che include interventi di realizzazione di innovative soluzioni alloggiative mediante il possibile pagamento degli oneri di acquisto, di locazione, di ristrutturazione e di messa in opera degli impianti e delle attrezzature necessari per il funzionamento degli alloggi medesimi. Le soluzioni alloggiative previste nel progetto devono presentare caratteristiche di abitazioni, appartamento o soluzioni di cohousing che riproducano le condizioni abitative e relazionali della casa familiare".