Metronapoli.it

FacebookYoutubeRSSTwitter

E-Magazine & Web TV della Citta' Metropolitana di Napoli - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000

Essere 4.0 il tema del Festival della Scienza 2019

18/11/2019 - Futuro Remoto, il primo festival della scienza in Europa ideato dalla Fondazione Idis, si svolgerà a Città della Scienza dal 21 al 24 novembre 2019, una vera e propria “festa della scienza”, la festa dell’intera comunità scientifica e di tutti i cittadini.

Futuro Remoto, il primo festival della scienza in Europa ideato dalla Fondazione Idis, si svolgerà a Città della Scienza dal 21 al 24 novembre 2019, una vera e propria “festa della scienza”, la festa dell’intera comunità scientifica e di tutti i cittadini.

Essere 4.0 – Storie di Rivoluzioni, Scienza e Tecnologia, da Leonardo da Vinci ad oggi è il tema dell’edizione di quest’anno, esplorato con grandi mostre, laboratori e dimostrazioni, eventi, incontri e spettacoli e declinato in sette aree tematiche: Aerospazio; Agrifood e Chimica Verde; Ambienti di Vita, Energia e Un Mare di Risorse; Fabbrica Intelligente, Design e Creatività e Made in Italy; Patrimonio culturale; Scienze della vita e Smart communities.

Futuro Remoto Essere 4.0 è anche una riflessione multidisciplinare e partecipata sulla Quinta Rivoluzione Industriale che porterà l’uomo e il robot a lavorare fianco a fianco in un’industria ripensata. In questi scenari futuri, non tanto lontani, la distinzione tra mondo virtuale e fisico, e l’uomo e il robot, sarà sottilissima. La sfida più grande per l’ESSERE umano e che questi cambiamenti avvengano nella piena consapevolezza delle scelte e nella piena conoscenza delle strade che si stanno percorrendo.

Elemento di punta di Futuro Remoto 2019 è la mostra interattiva “Essere 4.0 Expo” che sarà inaugurata durante l’evento e visitabile fino a gennaio 2020.

Tra le novità della manifestazione anche l’utilizzo dell’app “Fall in led” per registrarsi all’evento inaugurale e per viverlo attraverso l’esperienza emozionale di suoni, immagini, musica e colori che si accenderanno al ritmo generato da percussioni. Un evento imperdibile. Vibrazione, dopo vibrazione, e ritmo dopo ritmo la sala Newton di Città della Scienza si accederà e si colorerà facendo vivere al pubblico una intensa esperienza emozionale. Lo spettacolo è pensato per offrire un’esperienza nuova nella scienza anche attraverso la musica e i colori. Grazie all’app “Fall in led”, sviluppata dall’omonima startup napoletana, sarà possibile interagire con il proprio smartphone durante lo show e sentirsi parte di esso. Per partecipare occorre scaricare gratuitamente l’app “Fall in led” disponibile sia su dispositivi iOS che Android. L’app “Fall in Led” fa parte di un ecosistema in continuo sviluppo e non poteva che essere partner di questa edizione di Futuro Remoto 2019.

Scopri tutti gli appuntamenti su: http://www.cittadellascienza.it/futuroremoto