Metronapoli.it

FacebookYoutubeRSSTwitter

E-Magazine & Web TV della Citta' Metropolitana di Napoli - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000

CASAMICCIOLA TERME: ACCESSO ALLE SPIAGGE LIBERE, VARATO IL REGOLAMENTO

3/7/2020 - Con una delibera di giunta municipale, Casamicciola Terme ha varato il suo regolamento per l’accesso alle spiagge per la stagione estiva 2020.

Con una delibera di giunta municipale, Casamicciola Terme ha varato il suo regolamento per l’accesso alle spiagge per la stagione estiva 2020, caratterizzata come è noto dall’emergenza Covid-19. Nella proposta di regolamento approvata si legge di “predisporre strumenti di comunicazione finalizzati a informare i cittadini sulle disposizioni ed obblighi da rispettare: manifesti in posizioni ben visibili da redigere in diverse lingue, indicanti i comportamenti da tenere (distanze sociali, lavaggio delle mani, igiene respiratoria, comportamenti da tenere sull’arenile e in acque, obbligo di rimanere al proprio domicilio in presenza di febbre oltre 37.5° o altri sintomi influenzali); favorire il contingentamento degli spazi che sarà codificato rispettando le regole previste per gli stabilimenti balneari, per permettere agli utenti un corretto posizionamento delle attrezzature proprie nel rispetto del distanziamento e al fine di evitare l’aggregazione; introdurre disposizioni volte a limitare lo stazionamento dei bagnanti sulla battigia per evitare assembramenti; assicurare opportune misure di pulizia e rastrellatura della spiaggia da parte degli addetti degli stabilimenti balneari limitrofi; predisporre un sistema di prenotazione da parte dei fruitori tramite piattaforma dedicata; presidiare le spiagge libere comunali con addetti alla vigilanza, questi ultimi muniti dei dispositivi di protezione individuale (DPI)”. Il regolamento dispone poi “tra le attrezzature di spiaggia (ombrelloni, lettini, sdraio, ecc.) posizionate dai turisti dovrà essere garantita la distanza minima di 1.5 metri l’una dall’altra, le distanze interpersonali possono essere derogate per le persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggette al distanziamento interpersonale (detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale). Il sindaco, con ordinanza ai sensi dell’art. 32 della legge n. 833/1978, può vietare l’accesso alla spiaggia libera, nel caso di rischio per la salute degli utenti a causa di assembramenti o nel caso di reiterate violazioni delle misure sanitarie del presente provvedimento”. Il capitolo relativo alla sorveglianza parla di “allestimento delle spiagge libere attraverso la sorveglianza da parte della vigilanza e della polizia municipale dell’osservanza delle distanze minime di 1.5 mt tra le attrezzature di spiaggia (lettini, sdraio, ecc.) ed almeno 3.2 mt da palo a palo tra gli ombrelloni (o altri sistemi di ombreggio) in modo da garantire una superficie di almeno 10 metri quadrati per ciascun ombrellone”. Si aggiunge poi che “per l’attività di tutela e salvaguardia del territorio si ritiene di promuovere la realizzazione di 13 borse lavoro per il personale alla vigilanza, destinate a cittadini disoccupati o in situazione di disagio socio-economico”, con i soggetti che saranno selezionati a seguito di avviso pubblico. Circa le modalità di accesso alla spiaggia libera, i fruitori dovranno registrarsi ad una piattaforma informativa che sarà individuata dal responsabile di settore e che dovrà: “prevedere la scelta delle fasce orarie che dovrebbero essere: prima fascia dalle ore 8 alle ore 14, seconda fascia dalle ore 14 alle ore 20; prevedere la possibilità di scegliere la spiaggia libera di cui fruire; fornire tutte le informazioni utili per l’accesso e le modalità di fruizione della spiaggia libera”. Tutti gli aggiornamenti saranno forniti sui canali social del Comune di Casamicciola (profilo fb e servizio whatsapp “Il Comune informa”).