Metronapoli.it

FacebookYoutubeRSSTwitter

E-Magazine & Web TV della Citta' Metropolitana di Napoli - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000

Una Masseria ad Afragola esempio virtuoso di riuso di un bene confiscato

22/10/2020 - Presto anche un Centro per il sostegno alle donne vittime di violenza.

Tra i beni confiscati alla criminalità organizzata nella regione Campania c'è la “Masseria Antonio Esposito Ferraioli”, nel territorio del Comune di Afragola. All'interno dell’immobile, il più grande sottratto alla malavita nell'Area metropolitana di Napoli che si estende su una superficie di circa 120mila metri quadri, da tempo vengono attuati diversi progetti: il “Museo vivente della biodiversità” con coltivazione di tutte le specie autoctone del territorio, la realizzazione di oltre 100 orti urbani affidati a giovani, migranti, associazioni e scuole nonché attività di formazione lavoro. Ieri, il prefetto di Napoli Marco Valentini, in visita alla Masseria, si è soffermato con il direttore Giovanni Russo a ragionare sul nuovo progetto del comune di Afragola. Grazie ad un finanziamento del PON Legalità del ministero dell’Interno, sarà ristrutturato un fabbricato rurale che insiste sull’area agricola, finalizzato alla creazione di un Centro per le donne vittime di violenza, che offrirà sostegno nella gestione delle relazioni con i figli e nella valorizzazione delle competenze utili ad un reinserimento lavorativo. Il prefetto ha, infine, incontrato un gruppo di ospiti e volontari impegnati quotidianamente nei percorsi di assistenza e di accompagnamento.