Metronapoli.it

FacebookYoutubeRSSTwitter

E-Magazine & Web TV della Citta' Metropolitana di Napoli - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000

Afragola,Il Sindaco Claudio Grillo ha assegnato le deleghe agli assessori

27/10/2020 - Ridistribuite le deleghe

 Il Sindaco GRILLO ha assegnato le deleghe agli assessori della nuova Giunta comunale con l’intenzione di individuare un cambio di prospettiva che dovrà guidare l’Amministrazione fino al termine del mandato.

A Biagio CASTALDO, già Vicesindaco, sarà affidato il compito di assicurare maggiore vigore nel processo di gestione del comparto dell’edilizia privata, della manutenzione della pubblica illuminazione nonché nella gestione, manutenzione ed efficientamento energetico degli immobili comunali e dell’edilizia pubblica residenziale, della gestione delle politiche sociali comunali.

Camillo GIACCO è chiamato a dare nuovo impulso ai lavori pubblici, attraverso il continuo aggiornamento del Piano Triennale delle Opere Pubbliche, la realizzazione delle Grandi Opere, il monitoraggio attuativo degli Accordi di Programma e delle Convenzioni sottoscritte con altri Enti Pubblici, la definizione del Piano Urbanistico Comunale ed il contrasto all’abusivismo nonché la gestione delle Politiche di bilancio. A conferma dell’importanza che il reperimento di risorse extra comunali ricopre nell’attuazione delle politiche dell’Amministrazione è stata, inoltre, individuata una nuova delega che riguarda l’implementazione del “Ricovery Fund”.

Giuseppe AFFINITOavrà il compito di garantirelalegalità anche attraverso una maggiore efficienza nella gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata e della restituzione degli stessi alla collettività. Accanto alla conferma di alcune deleghe già gestite nell’ambito della passata Giunta comunale - Servizio Avvocatura, Rapporti con le Società Partecipate, Attività Produttive – S.U.A.P, con un attenzione particolare ai rapporti con i centri commerciali, l’assessore si occuperà anche, delle Politiche legate alla gestione delle Entrate, dei Tributi, alla valorizzazione del patrimonio comunale nonché alla gestione del cimitero e dei servizi cimiteriali e all’implementazione dell’efficientamento energetico della pubblica illuminazione.

Il decoro, l’arredo urbano, la manutenzione del verde e dei parchi pubblici nonché la manutenzione della rete viaria cittadina è affidata all’assessore Aniello BAIA che avrà cura, anche, di programmare ed attuare interventi concernenti il trasporto pubblico locale e la mobilità interprovinciale. Una conferma delle deleghe, anche, per l’assessore Cristina ACRI in materia di Pubblica Istruzione - Politiche formative ed educative e promozione delle politiche dello sport cui si aggiunge la gestione dei beni patrimoniali affidati in concessione e la manutenzione e l’efficientamento energetico degli edifici scolastici e degli impianti sportivi.

A testimonianza del rinnovato vigore che l’Amministrazione intende attribuire alle politiche culturali, il nuovo assessore Maria FERRARA, accanto alla responsabilità di garantire la sicurezza urbana e l’implementazione del Piano urbano traffico, avrà il compito di realizzazione un nuovo teatro comunale quale strumento di promozione e di integrazione sociale.

Altro elemento che qualifica l’individuazione di nuove deleghe è l’obiettivo di conferire centralità ai rapporti con le associazioni a vario titolo operanti su territorio, compito attribuito al neo assessore Monica BALSAMO a cui il primo cittadino ha voluto, affidare, tra l’altro, accanto alla gestione dei rapporti con il Consiglio Comunale anche il coordinamento, la verifica ed il monitoraggio dell’attuazione delle singole deleghe assessorili.

Il Sindaco Grillo nel formulare il proprio augurio di buon lavoro a tutti i componenti della nuova Giunta comunale ha voluto precisare che: “l’individuazione di nuove deleghe e la rimodulazione di alcune competenze assessorili rappresenta la modalità con cui si è inteso valorizzare le professionalità e lo spessore personale di ciascun componente della Giunta”. Il Sindaco ha deciso, inoltre, di gestire in prima persona le deleghe non espressamente conferite e tra queste: le politiche culturali, la gestione del personale, l’igiene urbana, l’attuazione del Programma Integrato Città Sostenibile nonché la gestione ed attuazione dell’Azienda Consortile per la gestione dei servizi sociali.