Metronapoli.it

FacebookYoutubeRSSTwitter

E-Magazine & Web TV della Citta' Metropolitana di Napoli - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000

I racconti di restauro dal Parco Archeologico dei Campi Flegrei

4/12/2020 - Musei ancora chiusi ma prosegue l’attivitŕ delle grandi strutture museali che in Campania, in particolar modo conservano patrimoni immensi e straordinari.

Musei ancora chiusi ma prosegue l’attività delle grandi strutture museali che in Campania, in particolar modo conservano patrimoni immensi e straordinari. Stavolta vi parliamo delle attività in corso presso il Parco Archeologico dei Campi Flegrei che propone online i filmati del restauro di alcune opere conservate e non solo

Il Parco Archeologico dei Campi Flegrei gestisce e cura la conservazione e la valorizzazione di ben 20 straordinari luoghi della nostra terra e della nostra memoria ed anche in questo periodo di chiusura prosegue le sue attività proponendoci online alcuni dei lavori che vengono svolti.

Pensate che tra i 20 luoghi affidati al Parco Archeologico dei Campi Flegrei ci sono luoghi straordinari tra cui il Museo Archeologico dei Campi Flegrei nel Castello di Baia, le Terme Romane e il Parco Sommerso di Baia, la Grotta della Dragonara, il Sacello degli Augustali a Miseno, la Piscina Mirabile di Bacoli, il Parco Archeologico e l’Anfiteatro di Cuma.

Ma anche il poco conosciuto ma importante Parco Archeologico di Liternum e tutte le straordinarie bellezze del passato che sono a Pozzuoli tra cui l’Anfiteatro Flavio, il Macellum o Tempio di Serapide, lo Stadio puteolano di Antonino Pio e tanto altro.

E pensate che alcuni di questi straordinari siti si visitano solo con un biglietto di € 4 o con un più conveniente ticket cumulativo di € 8, chiamato Circuito flegreo, che è valido per due giorni e consente l’ingresso a 4 siti del Parco. Una struttura che cura luoghi straordinari e bellissimi della nostra terra, che meritano tutti una visita approfondita appena possibile.

Le proposte di restauro del Parco Archeologico dei Campi Flegrei
Tanti beni straordinari da preservare e manutenere per un Parco Archeologico che si deve prendere cura dell’intero territorio dei Campi Flegrei con i suoi luoghi splendidi.

E in questi giorni di chiusura il Parco Archeologico dei Campi Flegrei ci ha già proposto pochi giorni fa un nuovo percorso di visita nello straordinario Parco archeologico sommerso di Baia. Ed ora sono disponibile anche una interessante serie filmati di interventi di restauro che si possono vedere liberamente sulla pagina Facebook.

Parliamo di appuntamenti settimanali che vengono trasmessi il giovedì e che riguardano il restauro della pittura parietale della Tomba del Banchetto per l’eternità di Cuma, ritrovata nel 2018, che il Parco sta conducendo con il Centre Jean Bérard.

Già disponibili due filmati dei primi due incontri che ci illustrano i restauri in corso spiegando da dove proviene la pittura e perché e come è stata staccata, le tecniche pittoriche antiche ma anche quali analisi diagnostiche sono state realizzate durante il restauro.

Di seguito troverete i link ai primi due filmati disponibili e poi, ogni giovedì, potrete seguire in diretta facebook i nuovi interventi o vederli quando volete sempre sulla pagina facebook del Parco.

Maggiori informazioni – Parco Archeologico dei Campi Flegrei