Metronapoli.it

FacebookYoutubeRSSTwitter

E-Magazine & Web TV della Citta' Metropolitana di Napoli - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000

La Campania avvia delle iniziative per contrastare il fenomeno della violenza sulle donne

23/2/2021 - La Regione Campania si sta preparando ad avviare una serie di iniziative per contrastare il fenomeno della violenza sulle donne. Per questo motivo Ŕ stata indetta una tavola rotonda su proposta della Commissione Pari OpportunitÓ.

La Regione Campania si sta preparando ad avviare una serie di iniziative per contrastare il fenomeno della violenza sulle donne. Per questo motivo è stata indetta una tavola rotonda su proposta della Commissione Pari Opportunità.

Sulle iniziative da avviare in occasione di Marzo Donna, la commissione Pari Opportunità, presieduta da Francesco Vernetti, ha discusso oggi con la componente della commissione Pari Opportunità della Regione Campania, Maria Lippiello.

Un fenomeno in costante peggioramento, quello della violenza di genere, aggravato dalla situazione pandemica che riduce le possibilità di chiedere aiuto e assistenza, ha denunciato Maria Lippiello, componente della Commissione Pari Opportunità della Regione Campania. È necessario, inoltre, rendere strutturali i fondi per le politiche antiviolenza, facilitando le procedure di accesso alle associazioni che si occupano del problema, e creare sinergie con gli attori presenti sul territorio.

Nel corso del dibattito sono intervenuti i consiglieri Sergio Colella (Davvero – Sostenibilità & Diritti) e Anna Ulleto (Misto), per evidenziare la necessità di discutere dei protocolli di pronto intervento da parte delle forze dell’ordine, della violenza economica e dell’importanza di creare percorsi di formazione per le donne maltrattate che denunciano.

Al fine di avviare un percorso condiviso che metta in comunicazione i territori con la politica, il presidente Vernetti ha proposto, nell’ambito delle attività di "Marzo Donna", l’avvio di una serie di tavole rotonde, veri e propri focus tematici nei quali coinvolgere in primo luogo gli assessori alle Pari Opportunità delle Municipalità, e successivamente esperti del settore e associazioni, per formulare proposte concrete e reindirizzare le politiche di contrasto alla violenza di genere.