Metronapoli.it

FacebookYoutubeTelegramInstagramTwitter

E-Magazine & Web TV della Citta' Metropolitana di Napoli - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000

Giovedì 3 novembre 2022 è stata la giornata internazionale delle Riserve della Biosfera

4/11/2022 - Tante le iniziative chesono state promosse dal Parco Nazionale del Vesuvio nella Riserva MAB Unesco “Somma, Vesuvio e Miglio d’Oro”

Giovedì 3 novembre si è celebrata la prima “Giornata internazionale delle Riserve di Biosfere” dell’UNESCO, con l’intento di richiamare l’attenzione sul ruolo guida che le Biosfere UNESCO svolgono per il rispetto dell’ambiente, mantenendo il delicato equilibrio tra la conservazione delle risorse naturali e l’attività umana. La Riserva MaB “Somma Vesuvio e Miglio d’Oro”, istituita nel 1997 e gestita dall’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, tutela il patrimonio naturalistico, storico e culturale di inestimabile valore del complesso vulcanico, comprendendo, oltre al territorio del Parco Nazionale del Vesuvio, la fascia costiera circostante, i parchi archeologici di Pompei ed Ercolano e le sontuose ville vesuviane dislocate lungo il cosiddetto “Miglio d’Oro”.

Dominata dalla presenza di un vulcano attivo, la Riserva racchiude una varietà di paesaggi ed ecosistemi che si è evoluta contestualmente al susseguirsi degli insediamenti umani, presenti sin dall’antichità, attirati dalla fertilità del suolo vulcanico e dalla mitezza del clima che l’hanno resa terra di insediamento, di produzione agricola e di svago, per una bellezza paesaggistica che conserva ancora oggi tutto il suo fascino. Il territorio della Riserva è il prodotto della combinazione geologica, ambientale e antropica che si è consolidata nel tempo, ed è stata inserita nella rete MaB Unesco nella tipologia “cultural landscape”, che identifica i territori per la forza aggregante e permeante dell’elemento naturale nei confronti dei fenomeni di tipo religioso, artistico e culturale. Il Bureau UNESCO per la Scienza e la Cultura in Europa ha istituito per il 3 novembre la Giornata Internazionale delle Riserve della Biosfera, con l’intento di richiamare l’attenzione sul ruolo guida che esse svolgono, in tutto il mondo, nel trovare il giusto equilibrio tra la conservazione delle risorse naturali e le attività umane.

Per celebrare la data del 3 novembre l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, soggetto gestore della Riserva di Biosfera “Somma, Vesuvio e Miglio D’Oro”, ha organizzato e promosso, per questa prima edizione, due iniziative. La prima è  l progetto “Volcanic Vibes”, programma di visite guidate gratuite lungo quattro sentieri del Parco Nazionale del Vesuvio: il sentiero n.4 “Attraverso la Riserva Tirone”, il sentiero n. 7 “Il Vallone della Profica”, il sentiero n.9 “Il Fiume di Lava”, il sentiero n.11 “La Pineta di Terzigno”, recentemente “riqualificati” e restituiti alla fruizione alla fruizione. Le visite sono state organizzate dal 10 ottobre 2022 e proseguiranno fino al 20 dicembre 2022, ed hanno come destinatari gli studenti delle Scuole Secondarie di I e II grado site nei 18 Comuni della Riserva di Biosfera: Boscoreale, Boscotrecase, Cercola, Ercolano, Massa di Somma, Ottaviano, Pollena Trocchia, Pompei, Portici, San Giorgio a Cremano, San Giuseppe Vesuviano, Sant’Anastasia, San Sebastiano al Vesuvio, Somma Vesuviana, Torre Annunziata, Torre del Greco, Terzigno, Trecase.

La seconda si intitola “La Riserva incontra gli Studenti”: ciclo di incontri e lezioni frontali tenute da esperti sui temi e gli obiettivi della Riserva MAB Unesco nelle scuole aderenti; gli incontri sono previsti dal 3 al 30 novembre, presso le sedi degli istituti scolastici della Riserva.

L’istituzione della Giornata Internazionale delle Riserve della Biosfera è un ulteriore passo avanti, un importante riconoscimento, sul ruolo delle Riserve MaB UNESCO nel mondo – dichiara il Commissario Straordinario, Agostino Casillo – questo impegna l’Ente Parco Nazionale Vesuvio a continuare nelle numerose attività messe in campo per la salvaguardia, valorizzazione e promozione di queste importanti realtà. L’Ente Parco – aggiunge Casillo – continuerà nell’opera di rilancio e riqualificazione della nostra area protetta e lavorerà anche per la valorizzazione della riserva MaB Unesco al fine di implementare e mantenere questo importante riconoscimento internazionale che da ulteriore lustro al nostro territorio”.